Leggera come una piuma

Dall’anima alla mente, incontriamoci nel cuore

Ti ho aspettato tutta una vita, e forse di più

per poter far nascere quel che di più morbido, dolce e sensuale ci sia in me.

Ho aspettato il tuo ritorno

per poter rendere il mio corpo leggero come una piuma, liberarlo dalle catene e lasciarlo libero di seguire le onde della vita, senza più aver paura di perdermi.

Ho aspettato che mi vedessi per tutto questo tempo, per finalmente poter respirare, espandermi, prendere il mio posto nel mondo, dopo aver creduto da sempre di non avere il diritto di esistere.

Mi sono sentita stupida, inutile, sbagliata, perché non trovavo un senso.

Il senso me lo hai donato tu, quando ho capito di sapere ancora ridere, quando ho ritrovato la scintilla di vita in me, quando ho sentito il mio cuore che scoppiava.

Ora sto imparando a farti spazio dentro di me, millimetro dopo millimetro,

io che da sempre vivo con la tua assenza, io che da sempre me la cavo da sola,

non è facile permettere che accada, fidarmi, che non mi abbandonerai di nuovo.

Ed ecco che sono in preda a una danza tra il fare spazio e il toglierlo di nuovo,

ancora molto incerta e spaventata da questa espansione del mio essere, ancora incerta di meritare la vita e la bellezza.

Anche nei giorni più bui, so che questa è l’unica strada possibile,

quella della riconciliazione tra te e me, quella dell’equilibrio.

Che io mi lasci finalmente portare da te, senza più nessun controllo, perché siamo le due facce della stessa medaglia. E che tu possa finalmente unirti a quello che di più profondo c’è in te.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *