Ognuno di noi viene al mondo con delle caratteristiche e delle abilità uniche.

Tuttavia, nel corso della vita, ci si allontana dalla propria autenticità e spesso dai propri sogni e aspirazioni più profonde, per poter continuare a vivere e adattarsi nonostante le difficoltà incontrate sia nella nostra cerchia più ristretta, sia nella società in cui viviamo.

Una volta adulti, è molto frequente non ricordare più l’esistenza di questi sogni che volevamo  realizzare, con grande passione.

Oggi, infatti, molti di noi sentono una mancanza di significato della propria esistenza, accompagnata da sintomi emotivi e fisici anche importanti. La società prosegue per ora la sua folle corsa ignorando i suoi componenti più stanchi, sempre più numerosi.

Due possibilità si aprono in tal caso: continuare a testa bassa e vedere dove ci porta, oppure fermarsi e riprendersi la responsabilità della propria esistenza.

Il nostro corpo e il nostro cuore ci aiutano, parlandoci costantemente attraverso dolori, blocchi, emozioni varie. Quando decidiamo di ascoltarli, sono ben lieti di darci le risposte alle nostre domande. Non consideriamo più il corpo come un’entità a sé stante, ma come la tela su cui i nostri sogni infranti si materializzano.

I sintomi fisici ed emotivi si possono leggere in una chiave non più solo meccanica ma olistica, ossia in quanto spia dei tradimenti della nostra verità interiore.

Riapriamo così il dialogo tra i nostri desideri autentici, facendo rinascere la parte più vera di noi, e ciò che ci vogliono dire i nostri disturbi.

Riallacciamo i rapporti cuore-corpo-mente. In questo modo, permettiamo al nostro essere di tornare progressivamente all’armonia e alla fluidità. Ritorniamo in quello spazio da cui tutto è possibile.

Le sedute che propongo sono composte da una prima parte di dialogo e osservazione intuitivi, in cui partiamo insieme alla ricerca di chiavi di lettura della situazione.

In un secondo tempo, passiamo al trattamento energetico. Lavoro su tutto il corpo per aiutare l’energia a fluire, insistendo sulle zone in cui ci sono blocchi, sulla base del lavoro di parola eseguito in precedenza e delle mie percezioni.

La persona rimane vestita e il contatto delle mani con il corpo non è obbligatorio.

Il tutto dura circa un’ora e mezza.

Non si tratta di sedute di psicoterapia ma di un trattamento olistico. Non vengono affrontate tematiche psicologiche in modo approfondito, ma fornite delle chiavi di lettura di sintomi emotivi e fisici, con l’intento di proporre uno sguardo diverso e innovativo. La persona che richiede un trattamento rimane sempre l’unica responsabile della propria guarigione.